Gli agenti della Squadra Mobile, ne pomeriggio di ieri, nel corso del servizio di controllo volto alla repressione dello spaccio dei sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto Francesco Portovenero, messinese di 46 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato sottoposto fermato mentre si trovava a bordo della propria autovettura in una via del centro città.

Durante la perquisizione, gli agenti hanno rinvenuto nel giubbotto indossato da Portovenero un involucro in cellophane contenente circa 6 grammi di cocaina, oltre che la somma contante di 215 Euro. Per il 46enne, ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sono pertanto scattate le manette.

L’arrestato è stato inoltre denunziato, in stato di libertà, per essersi messo alla guida della propria autovettura senza essere in possesso della patente di guida, che gli era stata revocata più di 7 anni fa con Decreto prefettizio. L’auto su cui viaggiava è stata sottoposta a fermo amministrativo perché priva della prevista copertura assicurativa.

cdp