Sette dei 13 capigruppo del Consiglio comunale di Messina hanno inscenato una protesta contro il sindaco Renato Accorinti per il suo comportamento al G7 di Taormina, quando rivolto a Trump ha gridato “Pace, non guerra”; si sono complimentati, invece, con il sindaco di Catania Enzo Bianco per come ha accolto le first lady durante il summit.

E’ accaduto oggi, durante l’incontro tra le sette città metropolitane del Sud, avvenuto al municipio di Messina. Accorinti, il sindaco che estate e inverno indossa T-shirt con la scritta “Free Tibet”, ha replicato ai capigruppo dell’opposizione e ad alcuni consiglieri che l’hanno criticato, affermando che “anche Angela Merkel ha detto di non aver fiducia negli americani. Trump è pericoloso, non ha mostrato rispetto verso il nostro premier, togliendosi l’auricolare mentre Gentiloni parlava; ha venduto armi all’Arabia Saudita e ha aumentato la spesa militare Usa”. Accorinti ha definito “squallide” le accuse dei consiglieri. “Oggi sono venuti a Messina il presidente dell’Anci nazionale e alcuni sindaci per parlare delle infrastrutture che mancano al Sud e non di sciocchezze”.