Quella del 1 novembre è stata una giornata molto partecipata a Castroreale (ME) con tantissimi visitatori accorsi da tutta la Regione alla scoperta del suggestivo Borgo, annoverato tra i più belli d’Italia. Grazie ad un professionale servizio di accoglienza istituito per l’occasione, i partecipanti hanno potuto ammirare nei dettagli l’itinerario del centro storico, dalla terrazza adiacente al Duomo con la sua veduta sul Golfo di Milazzo a Palazzo Peculio di Piazza Pertini, passando dall’incantevole Arco della Vecchia Moschea ed arrivando all’antichissima Torre di Federico II. Molto apprezzati anche l’innovativo Planetario e l’affascinante Museo della Moto. Sabato 11 novembre l’evento vivrà una nuova giornata con turni di visita alle 11,30 ed alle 15,30 e raduno a Piazza delle Aquile, per la quale sarà prevista oltre all’ormai consolidato percorso culturale anche una proposta enogastronomica locale.

L’evento è organizzato in collaborazione tra l’associazione Proposta Turistica 3.0, la Proloco Artemisia, il Gruppo Amiamo Castroreale, l’Associazione Andromeda ed il Circolo d’auto e moto d’epoca “Alzavalvola”.

Dal glorioso passato, Castroreale è un borgo collinare che per la sua posizione geografica offre panorami mozzafiato tra i più affascinanti in Sicilia. Da diversi punti si possono osservare i Monti Peloritani, la Rocca di Novara, il promontorio di Tindari con la sottostante lingua di sabbia, il golfo di Patti, Milazzo e tutte le isole Eolie. Offre al visitatore incantevoli vedute su stradine, vicoli ed opere architettoniche di grande pregio tutte da scoprire in una suggestiva combinazione tra arte, natura, colori e profumi. Nella storia di questo paese è da ricordare la fortificazione del XIV secolo ad opera di Federico II, che per ricompensare la fedeltà della popolazione, rese di questo luogo una città demaniale. La Torre che sovrasta il paese ne è il segno più evidente, dalla quale si può godere di un punto panoramico a 360°. Numerose sono le chiese, come il Duomo (XVI sec.), la Chiesa della Candelora (XIV sec.), la chiesa di San Filippo Neri (XVII sec.), la Chiesa del SS. Salvatore (XV sec.), la Chiesa di Santa Marina (XVI sec.), la Chiesa di Sant’Agata (XV sec.) e gli edifici storici come il Monte di Pietà (XVI sec.), i resti dell’Antica Sinagoga (XV sec.), Porta Raineri (XIV sec.), che rendono di Castroreale una cittadina pregna di monumenti. Ad arricchire il luogo il Museo civico e il Museo Parrocchiale offrono un insieme di opere recuperate dal territorio. Originale ed unico nel suo genere il Piccolo Museo delle Moto contenente una splendida collezione di numerose moto d’epoca ed il Planetario da dove è possibile osservare la ricostruzione della volta celeste ed del moto dei pianeti.